Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. 

Lignum Intra Saxa

Ha aperto i battenti Lignum intra saxa, la straordinaria mostra in programma alla Cappella Bonajuto. Alla presenza del padrone di casa Salvatore Bonajuto, dei rappresentanti del FAI, dei partner dell’evento e degli autori delle opere in esposizione, Elio Vanzo, Marco Nones, Mariano Vasselai e Nino Triolo, è stata inaugurata  la mostra allestita con le produzioni di artisti trentini e siciliani. Evento dedicato al legno, materia viva e ecosostenibile, dono prezioso della natura che prende vite e forme differenti a seconda di chi lo maneggia, lo scolpisce, lo trasforma.

“L’idea mi è venuta per dare una nuova luce alle magnifiche sculture realizzate per la settima edizione della manifestazione che, per il settimo anno, promuove cultura e natura – ha spiegato Bonajuto. La Cappella rappresenta infatti una perfetta location per accogliere l’arte ed amplificarla, e consentire a tutti di poterne godere. Le opere tridimensionali, a terra o su basamenti, vengono infatti esaltate dalla muratura della cuba bizantina”.

E in effetti, ogni opera sembra aver trovato la collocazione naturale all’interno della splendida cappella, sito storico dall’inestimabile valore e dalla potente forza evocativa che le sculture in mostra accrescono, grazie anche al contrasto tra la pietra della Cappella e il legno in cui sono realizzate.

Artisti diversi con differenti visioni che, come demiurghi, riescono a forgiare il legno trasformandolo in un’opera d’arte. Che sia di cimbro, come nelle sculture di Elio Vanzo, curatore della mostra e direttore del museo di arte contemporanea di Cavalese; di tiglio, materiale prediletto da Livio e Giorgio Conta; ricoperto di patine argentate per ricordare i ghiacciai, come nelle sculture di Federico Seppi, o materiale grezzo, restituito dal mare, come nelle opere di Nino Triolo, siciliano di Salemi che restituisce forma e vita ai tronchi rinvenuti in spiaggia. Che racconti l’incontro tra sacro e profano, come nel Cristo con le braccia libere di Vasselai, o denunci la caducità della vita, come nei semi di Nones.

Invito FAI

Convitto M. Cutelli

Via Vittorio Emanuele II n. 56

95131 Catania

Codici Meccanografici

Convitto: CTVC01000N

Codice Fiscale Convitto: 8007970876

Scuola Primaria: CTEE028018

Secondaria I Grado: CTMM01300C

Liceo Europeo: CTPC03000G

Codice Fiscale Scuole: 8007990874

  • dummy +39 095 6136470

  • dummy +39 095 6136469

  • dummy ctvc01000n@istruzione.it

  • dummy ctvc01000n@pec.istruzione.it

Abbiamo 184 visitatori e nessun utente online

Convitto Cutelli 2019. Grafiche & Sviluppo by DD 2019.

Search